PASSEGGIATA E CONCERTO

Alturestival 2018

Madonie – Castelbuono – Petralia Sottana
Piano Semprìa – Piano Battaglia
Domenica 16/09/2018

Piano Semprìa

Rifugio C.A.S. “Francesco Crispi”

ore 08,30

raduno partecipanti Passeggiata dei 4 Rifugi

ore 09,30

Partenza della Passeggiata dei 4 Rifugi
ed attraversamento del Sentiero delle Alte Madonie
a cura dell’Associazione Pro Piano Battaglia e Madonie

Piano Battaglia
Monte Mufara

ore 13,30

arrivo Ingresso Impianti di Risalita di Piano Battaglia –
risalita del Monte Mufara e discesa a Piano Battaglia
dal Sentiero Naturalistico

Posto di ristoro “Lo Scoiattolo”

ore 15,00

spaghettata conviviale dei partecipanti

 

Rifugio C.A.I. “Giuliano Marini”

ore 16,00 progetto Ecanés: duo Giovanni Seneca & Anissa Gouizi

Musiche e canti ispirati alle diverse culture del mediterraneo e al dialogo tra i popoli. Nello spettacolo, s’intrecciano composizioni originali a canti tradizionali che abbracciano l’insieme delle tradizioni mediterranee in varie lingue e dialetti: arabo, ladino, greco, serbo-croato, napoletano, pugliese, abruzzese e marchigiano. In un continuo vagare e mescolarsi di suggestioni musicali idealmente ispirate al mare e al mediterraneo, si incontrano suoni e colori diversi. Protagoniste sono le voci e le corde del mediterraneo. Di particolare interesse l’utilizzo della chitarra battente, tipica della tradizione del sud Italia fin dal XIV secolo. Il suono di questo antico strumento è inconfondibile ed è diametralmente opposto a quello delle normali chitarre ed è più simile ad un clavicembalo o un saz. E’ ancora molto usato nella musica tradizionale, ma attraverso le composizioni di Seneca approda a nuove sonorità che ne esaltano la sua anima antica e popolare al tempo stesso.
Nelle composizioni originali e negli arrangiamenti presentati troviamo riferimenti e citazioni che provengono da diverse aree geografiche e musicali. Il viaggio musicale nel mediterraneo parte dalle sonorità del sud Italia e passando per i Balcani, la Grecia, la Turchia e il Maghreb, approda fino alla Spagna. La voce versatile di Anissa e le percussioni si fondono con le corde interpretando alcune canzoni tradizionali riarrangate per questo duo.

Giovanni Seneca

Chitarrista e compositore consegue il diploma al conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro con il massimo dei voti e la lode. Ha composto musica per il cinema e il teatro. Si è esibito nelle maggiori città e teatri italiani come anche a Parigi, Berlino, New York, Philadelphia, Tel Aviv, Sarajevo, Belgrado, Smirne, Durazzo, Hammamet, Alexandria, il Cairo, Istanbul, Zagabria, Atene, Wellington.. In ambito teatrale ha scritto musiche per spettacoli con attori come Valeria Moriconi, Neri Marcorè, Moni Ovadia, Dario Vergassola, David
Riondino, Maddalena Crippa e Lunetta Savino. Ennio Morricone ha composto per lui e gli ha dedicato un concerto per chitarra e orchestra
eseguito in prima assoluta a Parigi e inciso su cd con l’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma. Docente di chitarra
nel conservatorio di musica di Teramo è anche direttore artistico del progetto Adriatico Mediterraneo che organizza eventi culturali e progetti di cooperazione culturale sia in Italia che nell’area del Mediterraneo.

Anissa Goiuzi

Sin da giovanissima frequenta il Conservatorio G. Rossini di Pesaro, studiando flauto traverso e pianoforte. Accanto allo studio degli strumenti si approccia al canto entrando a far parte di vari cori e iniziando a cantare in gruppi musicali utilizzando più lingue: italiano, francese, spagnolo, arabo. Si esibisce in festival ed eventi nazionali ed internazionali, tra cui il “Festival Culturel Européen” di Algeri, il Fara Jazz Music Festival, L’Adriatico Mediterraneo Festival, L ’Istituto Italiano di Cultura di Algeri.Lo studio del canto si evolve e alla formazione classica e moderna appresa in Italia si aggiunge la ricerca musicale del canto orientale, svoltasi in Algeria, paese d’origine paterno. Lì inizia un percorso di studio dei vari stili interpretativi del canto orientale e collaborazioni con musicisti e artisti algerini ( Reda Zitouni, Reda Doumaz, Hamida Hait El Hadj, Mustapha Messaudi, Samir Amirouche ecc..) e nel 2014 con il musicista Reda Zitouni compone il brano “Twahashtek”, in lingua araba e italiana in stile chaâbi, che diverrà popolare grazie ai numerosi passaggi in radio. Nel 2013 vince il premio “Miglior Talento” al Fara Jazz Music Festival e nello stesso anno registra il suo primo disco come cantautrice dal titolo “Centomari”.Fondatrice del Coro Interetnico dell’associazione Millevoci e insegnante di canto, svolge workshop musicali in alcune strutture di accoglienza per richiedenti asilo politico nella provincia di Pesaro Urbino. Con questi fonda S.O.U.L., progetto musicale e laboratorio stabile che accoglie musicisti da più parti del mondo.

ECANES Project (versione duo)
Giovanni Seneca: chitarra classica e battente
Anissa Gouizi: voce, percussioni
Ecanés è un progetto musicale di Giovanni Seneca.

ore 17,30 Rientro coordinato a Castelbuono con bus navetta


informazioni generali sulle attività culturali previste per AlturEstival

Le attività previste al Castellaccio, i concerti su Monte Mufara, le degustazioni al Rifugio Marini prevedono il pagamento di un contributo per l’organizzazione ed i consumi.
L’ingresso alle attività culturali e gli spettacoli presso i Rifugi è invece gratuito.

Se si è in possesso del flyer pubblicitario del Festival si avrà diritto ad uno sconto di €2,00 ogni €10,00 di consumazione presso il bar/ristorante del Rifugio Marini durante ciascuna delle giornate del festival.

per informazioni e prenotazioni:
Rifugio Marini tel. +39 335 7772269;
Castellaccio (sig. Motisi): +39 333 4935012;
Impianti di Risalita Piano Battaglia: +39 0921688130

per tutti i dettagli e le informazioni sui, luoghi, percorsi, ospitalità etc:

www.alturestival.it – facebook/alturestival