Alturestival 2019

Il festival

Alturestival nasce dall’incontro di tre realtà che operano nella Sicilia Occidentale nel campo della fruizione consapevole dell’ambiente e dello sport montano, della cultura e dello spettacolo e dell’organizzazione turistico-ricettiva. Il Club Alpino Siciliano, l’Associazione Culturale Formedonda e Le Due Sicilie srl hanno infatti ideato, ciascuna con le proprie prerogative e competenze, una proposta di attività condivise e coordinate per invogliare gli appassionati e gli amanti della montagna siciliana ad una sua fruizione estiva, quando la natura esprime tutta la sua bellezza e rigogliosità sopratutto in questi luoghi.

Le tre realtà si avvalgono infatti delle storiche, prestigiose ed esclusive strutture di accoglienza presenti in questi luoghi e dell’esperienza maturata in tanti anni di attività di promozione turistica, culturale ed ambientale.

Con il 2019 AlturEstival approda alla sua terza edizione (vai al programma): la prima effettuata nel 2016 e la seconda nel 2018 dove ha ottenuto il marchio del Patrimonio Culturale Europeo 2018.

Per maggiori informazioni sui programmi realizzati nelle precedenti edizioni:
www.alturestival.ithttps://www.facebook.com/alturestival

I luoghi

La definizione “tra i Monti di Sicilia” vuole comprendere infatti i comprensori montani dell’isola, prevalentemente San Martino delle Scale (con il Castellaccio a Monte Caputo), il massiccio delle Madonie, con particolare riguardo a Piano Battaglia, allargando il campo ad alcune attività all’aria aperta in altre zone limitrofe come Piano Cervi, Bosco del Vicaretto, Piano Imperiale, Piano Semprìa, Piano Poma, contrada Rascata, ed i Nebrodi, con riferimento alla Serra del Re. In tutti questi luoghi risiedono i Rifugi del Club Alpino Siciliano (tranne il rifugio Marini a Piano Battaglia, del Club Alpino Italiano, Sez. Palermo Conca d’Oro) che saranno utilizzati come meta e come punto di appoggio logistico. Tale fruizione sportiva consapevole dell’ambiente, avrà comunque interesse escursionistico, ecologista e culturale.

Castellaccio - Club Alpino SicilianoLe aree scelte rientrano quindi in una precisa strategia di rilancio di fruizione di questi luoghi in funzione di un incremento di flussi di turismo consapevole e di qualità, a partire dal coinvolgimento dei soggetti operanti sui luoghi, sia essi Enti ed Organizzazioni, sia privati ed operatori. La sinergia che richiede un festival di questo tipo diviene quindi campo di confronto per l’elaborazione di modelli e soluzioni di sviluppo calibrati sui territori a cui ci si riferisce. Tali zone, sebbene siano di grande interesse naturalistico, storico ed ambientale e di conseguenza di notevole appetibilità turistica, in realtà risultano spesso invece annoverate tra le aree depresse e periferiche, causa di una sovrapposizione prolungata di vari handicap tra cui decremento demografico, impoverimento delle attività produttive artigianali, dissesto idrogeologico e conseguenti problemi di viabilità e raggiungimento dei luoghi.

Tale condizione fa si che sia necessario sviluppare nel tempo occasioni periodiche di attività ed iniziative come AlturEstival, pensate proprio per favorire l’incremento dei flussi turistici e di fruizione di questi luoghi.

Partner

I partner che a vario titolo partecipano all’edizione 2019 di AlturEstival sono Club Alpino Italiano sezione Conca D’Oro di Palermo, l’Associazione Pro Piano Battaglia e Madonie, l’Associazione AGER di San Martino dell Scale, l’European Radio Amateur.

A livello istituzionale sono coinvolti a vario titolo i Comuni di Isnello, Petralia Sottana, Geraci Siculo, Monreale, Collesano, la Regione Siciliana Assessorato al Turismo, la Città Metropolitana di Palermo, il Parco Naturale Regionale delle Madonie/Geopark, il Parco Naturale Regionale dei Nebrodi. Queste istituzioni daranno il proprio apporto attraverso patrocinii e/o contribuendo alla diffusione delle informazioni e al supporto logistico di alcuni degli appuntamenti.

Le collaborazioni di tipo artistico e culturale avverranno invece con: Associazione Furclap (UD), Associazione “Tracce di Memoria” (VC) che daranno il loro apporto fornendo proposte artistiche e di collaborazione per la realizzazione degli spettacoli e delle attività culturali.

Cast artitico

La scelta operata in merito al cast artistico è di livello nazionale, dato che sono state coinvolte altre realtà territoriali, oltre a quella siciliana, per creare uno scambio culturale con altre regioni ed altre comunità territoriali. La regione da cui provengono gli artisti è essenzialmente la Sicilia, ma un legame che si è attivato con il Friuli Venezia Giulia già nel 2018 ha permesso la circuitazione anche di alcune proposte culturali in scambio provenienti da questa regione.

Il numero delle giornate di attività culturale e di spettacolo è, al momento, quantificato in 13, ovvero quattro da tenersi al Castellaccio (San Martino delle Scale), 7 da tenersi sulle Madonie, 2 da tenersi sui Nebrodi. Il periodo in cui si svilupperà il festival è tra il’11 agosto e l’8 settembre 2019 e vedrà alternarsi sulla scena i seguenti artisti:

Gianni Gebbia, Enzo Rao, Diego Spitalieri, Giuseppe Viola, Carmelo Graceffa, Gabrio Bevilacqua, Vincenzo Castellana, Mario Crispi, Maurizio Maiorana, Paolo Tofani, Giovanni Floreani, Daniela Gattorno.